Logo Orienta

Per le dimensioni dell'università e della città

Perché l’ateneo e il contesto in cui è inserito sono a misura di studente

L’Università di Trento, con circa 16.000 iscritti, è un ateneo di medie dimensioni.

Le dimensioni più contenute rispetto a realtà come Padova (60.000 iscritti), Bologna (80.000) o La Sapienza (che con oltre 140.000 studenti è la più grande d’Italia), unitamente a una forte politica di investimento sulla ricettività e la fruibilità delle strutture, consente allo studente di trovare facilmente posto a sedere durante le lezioni, di non dover fare lunghe file per la mensa, di individuare e raggiungere agevolmente l’ufficio di cui ha bisogno, ecc.

Essere di medie dimensioni significa anche disporre di un buon rapporto numerico studenti/docenti, che si traduce nella possibilità di interazione e confronto diretto con i professori.

Molti corsi di laurea dell'Ateneo sono a numero programmato. Non si tratta di una misura punitiva, ma proprio di uno strumento per garantire didattica e servizi “all’altezza”.

Trento e Rovereto, sedi dell’Università, sono inoltre delle piccole città, caratterizzate da ritmi vivibili e servizi al cittadino efficienti, oltre che da una vita culturale ricca e vivace. Si tratta di realtà con un alto livello di qualità della vita, ideali per concentrarsi sullo studio senza altre preoccupazioni.