Logo Orienta

Matematica

Dipartimento di Matematica

I primi due anni mirano a fornire una solida preparazione di base nei vari campi della matematica: logica, algebra, geometria, analisi, probabilità e statistica, fisica matematica, analisi numerica.

Al terzo anno c'è un'ampia possibilità di scelta fra insegnamenti sia di matematica che di discipline affini: a seconda di come si intendono proseguire gli studi, è suggerito di frequentare anche corsi di fisica, informatica, biologia, ingegneria o economia.

Dopo la laurea (triennale), si possono continuare gli studi con una laurea magistrale in Matematica, in Italia o all’estero, oppure approfondire le competenze interdisciplinari con una laurea magistrale in altri settori (ad esempio, vi è la possibilità di conseguire la laurea magistrale in Finanza presso il Dipartimento di Economia).

A Trento la laurea magistrale offre un percorso di avviamento alla ricerca, uno che prepara per l'insegnamento e la comunicazione, e percorsi interdisciplinari in Crittografia, in Matematica per la Biologia e in Matematica per la Medicina. A molti studenti, specialmente nei percorsi più vicini alle applicazioni, sono offerti stage presso aziende e enti di ricerca esterni all'università, oppure tirocini interni su argomenti di ricerca proposti da aziende esterne.

Il corso forma laureati con spiccate abilità di ragionamento, di calcolo e di manipolazione simbolica, capaci di comprendere e utilizzare descrizioni e modelli matematici nell’ambito della fisica, della biologia, dell’informatica, dell’ingegneria e dell’economia.

I nostri studenti

Il rigore matematico collega la struttura del mondo e l'intelletto umano

intervista a Almudena Colacito. Almudena, originaria di Fabriano (Ancona), frequenta il terzo anno del corso di laurea in Matematica a Trento. È appassionata di sport, in particolare nuoto, e ama viaggiare.

Colacito Almudena

Almudena, quando e come hai deciso che la matematica sarebbe stata il tuo destino universitario?
È una decisione presa fin dal liceo: ho sempre trovato meraviglioso il modo in cui il rigore matematico riesce a collegare la struttura del mondo e quella dell’intelletto umano.

La ricerca nel settore matematico sembra avere come unico limite la fantasia umana. Che opportunità e che supporto credi possa dare l’Università di Trento in tal senso ai suoi studenti?
L’Università di Trento permette di entrare in contatto con la matematica del concreto, attraverso i campi della finanza, della crittografia e quello in crescita della bio-matematica, fornendo anche una valida formazione generale per una ricerca di ampio spettro.

Come giudichi il rapporto tra studenti e docenti nel tuo Dipartimento? E il clima tra gli studenti?
Per la mia esperienza personale i docenti si mostrano disponibili, con ampi orari di ricevimento individuale e collettivo. Tra gli studenti c’è un motivante clima di cooperazione e di dibattito, che sono fondamentali, vista la complessità delle materie trattate.

Sei soddisfatta del percorso di studi fatto finora?
Sono pienamente soddisfatta del mio percorso universitario fino ad oggi, anche grazie all’intensa attività culturale che caratterizza la città di Trento.