Logo Orienta

Ingegneria Edile-Architettura

Dipartimento di Ingegneria civile, ambientale e meccanica

Si tratta di un corso di laurea magistrale a ciclo unico della durata di 5 anni, nato dall’esigenza di uniformare le conoscenze e la preparazione dell’architetto italiano con la formazione che ricevono i suoi colleghi europei. Lo scopo è quindi quello di integrare gli strumenti operativi necessari all’ideazione dell’opera con quelli necessari per la sua esecuzione, le conoscenze tipiche dell’architettura e dell’urbanistica con quelle tecnico-ingegneristiche.

I nostri studenti

Ho scelto Trento dopo la visita al Polo di Mesiano

Michele Rossiintervista a Michele Rossi, neolaureato del corso di laurea magistrale a ciclo unico in Ingegneria edile-architettura dell’Università di Trento. Proviene da San Vito al Torre in provincia di Udine. 

Michele, tu sei friulano, cosa ti ha convinto a scegliere l’Università di Trento?
Quando decisi di proseguire gli studi all’università e di scegliere Ingegneria edile-architettura, il corso era attivato in una decina di atenei italiani. Ho scelto Trento in seguito alla visita del polo di Mesiano, che mi colpì per la qualità degli spazi e dei servizi, nonché per l’amena collocazione immersa nel verde.

Cosa ti è piaciuto del tuo corso di studi? Sei più attratto dagli aspetti ingegneristici o dall’architettura?
La particolarità del corso è il forte orientamento alla progettazione, che si affronta in tutte le sue parti: dalla concezione architettonica, all’ideale scelta tecnologica, fino alla corretta esecuzione. Io ho sempre avuto un debole per l’architettura, ma credo che un buon progettista non possa prescindere dal funzionamento tecnico-costruttivo degli edifici.

Come è il rapporto tra docenti e studenti?
Tutti i docenti sono disponibili ad ogni tipo di chiarimento, sia in aula, sia a ricevimento. Inoltre, durante le ore di laboratorio ogni docente o esercitatore segue un numero limitato di studenti, facilitando così la creazione di un rapporto piuttosto diretto tra studente e insegnante.

A che tipo di studente consiglieresti il tuo corso di studi?
Il corso è impegnativo e adatto ad uno studente determinato, ma credo che siano indispensabili anche una buona dose di curiosità e capacità relazionali, utili per affrontare il costante confronto con gli altri.